Da Monreale a Segesta, San Vito lo Capo e Trapani


Cattedrale di Monreale
Cattedrale di Monreale

Itinerario

  • Monreale
    • Cattedrale
  • Alcamo
    • Castello
  • Segesta
  • Castellammare del Golfo
  • Scopello
    • Faraglioni
  • Riserva dello Zingaro
  • San Vito lo Capo
    • Santuario
    • Spiaggia del Bue Marino
  • Trapani
    • Cattedrale di San Lorenzo Martire
    • Chiesa Anime Sante del Purgatorio
    • Torre di Ligny
    • Santuario Maria SS. Annunziata
    • Saline

Percorso

Segesta
Segesta

Visitata Palermo, ci siamo diretti all'interno verso Monreale con la sua cattedrale patrimonio dell'UNESCO. L'interno della chiesa è impreziosita da mosaici sia lungo le navate laterali che sull'abside, mentre all'esterno della chiesa è possibile visitare il curatissimo chiostro.

L'itinerario prosegue all'interno in direzione di Alcamo, con il suo bel centro storico ed il castello dei Conti di Modica, per raggiungere Segesta con il suo parco archeologico che ospita il tempio dorico ed il teatro scavato nella collina.

A questo punto siamo tornati in direzione della costa verso Castellammare del Golfo per poi raggiungere Scopello con i suoi faraglioni e la tonnara. Si rientra poi all'interno aggirando la Riserva dello Zingaro, visitabile con tour in barca da San Vito, per raggiungere la località balneare di San Vito lo Capo, con la sua fortezza-santuario e la famosa Spiaggia del Bue Marino.

Infine abbiamo raggiunto Trapani, con il suo bel centro storico lungo Corso Vittorio Emanuele, Via Torrearsa e Via Giuseppe Garibaldi con la Cattedrale di San Lorenzo Martire e la Chiesa Anime Sante del Purgatorio. Al di fuori del centro è interessante visitare la Torre di Ligny, il Santuario Maria SS. Annunziata e le saline, anche se non allo stesso livello di quelle di Marsala. Si è preferito invece rimandare al giorno seguente la visita di Erice, alla quale vale al pena di dedicare almeno una mezza giornata.

Scopello
Scopello

Informazioni

Continua