Da Iglesias a Cagliari: Cala Domestica, Nebida, Carbonia, Sant'Antioco, Nora, Saline


Belvedere di Nebida
Belvedere di Nebida

Itinerario

  • Iglesias
  • Cala Domestica
  • Belvedere di Nebida
  • Carbonia
  • Sant'Antioco
  • Porto Pino
  • Spiaggia di Tuerredda
  • Pula
  • Area archeologica di Nora
  • Saline Conti Vecchi
  • Cagliari

Percorso

Da Iglesias si torna lungo la costa per visitare Cala Domestica ed il belvedere di Nebida, con la vista sui faraglioni ed il Pan di Zucchero di Masua. Procedendo verso sud si arriva a Carbonia, realizzata a partire dal 1937 ed esempio di architettura razionalista del ventennio.

Area archeologica di Nora
Area archeologica di Nora

Si prosegue a sud verso l'Isola di Sant'Antioco, raggiungibile tramite un ponte, dove visitare il ponte romano ed il forte sabaudo di Su Pisu Continuando ancora verso sud e toccando Porto Pino e la Spiaggia di Tuerredda si arriva al punto più meridionale dell'itinerario: Capo Spartivento.

Risalendo verso Cagliari, si arriva al promontorio di Capo Pula con i tre golfi disegnati dai suoi due bracci, che lo resero un porto particolarmente importante fin dall'antichità. Qui infatti si trova l'area archeologica di Nora, fondata dai fenici e successivamente diventata punica e romana. Accessibile solo con visite guidate, sono d'interesse il teatro romano e particolarmente suggestivi alcuni atrii tetrastili ricostruiti sulla vista del mare addiacente.

Si arriva a Cagliari lungo la Strada Statale 195 Sulcitana, attraversando le antiche saline popolate di fenicotteri rosa. Abbiamo poi iniziato la visita della città da Piazza Arsenale, scendendo verso Piazza Palazzo, con la Cattedrale dell'Assunta e Piazzetta David Herbert Lawrence, con il Bastione di Saint Remy. Da qui siamo risaliti verso la Torre dell'Elefante ed il Ghetto.

Cagliari: Saline Conti Vecchi
Cagliari: Saline Conti Vecchi

Informazioni

Continua